google.com, pub-5268594712770720, DIRECT, f08c47fec0942fa0

domenica 12 luglio 2020

Cremolata di fichi e noci


In un post precedente ho già spiegato la differenza tra granita e cremolata:  nella seconda, è presente anche la polpa del frutto, in questo caso i fichi. Nella tradizione siciliana, la colazione estiva è granita o cremolata e brioche: non si discute!


Con questi bei fichi appena raccolti preparerò questa fresca crema, davvero paradisiaca in queste caldissime mattinate.


Sbucciare i fichi fino a raggiungere 500 g di polpa.


Intanto preparare uno sciroppo con 500 ml di acqua, 150 g di zucchero, una buccia di limone, vaniglia. Fare raffreddare.


Unire la polpa dei fichi e il succo di un limone. Con un mixer dare una frullata, mettere in un c Completare la  cremolata con gherigli di noci e cannella e naturalmente con l'immancabile brioche!
Buona colazione!
Se volete prepararvi in casa anche le nostre meravigliose brioches, la ricetta la trovate qui. ontenitore e fare congelare.


Mettere il composto congelato in un robot da cucina, frullare bene e servite. Quella che avanza si può tranquillamente riporre in freezer, perchè non si ricompatterà più.


Completare la  cremolata con gherigli di noci e cannella e naturalmente con l'immancabile brioche!
Buona colazione!
Se volete prepararvi in casa anche le nostre meravigliose brioches, la ricetta la trovate qui.

venerdì 10 luglio 2020

Involtini di pesce spatola al pistacchio


Un pesce povero che diventa ricca delizia: un classico della cucina siciliana!


Fatevi sfilettare dal pescivendolo un pesce spatola: a seconda della sua dimensione potrete ricavare più o meno porzioni: calcolate che per ogni persona vi serviranno 2 pezzi da 15 cm circa. mettete il pesce a marinare con olio extravergine d'oliva e fettine di limone per un paio d'ore in frigo.


Preparate una panure con del pangrattato aromatizzato con pepe nero e foglioline di timo.


Prendete una porzione di pesce e metteteci al centro un cucchiaino di granella di pistacchio di Bronte. Arrotolate e se volete fermate con uno stecchino, ma non è necessario.


Preparate un uovo, battetelo con una forchetta, salate e passatevi gli involtini che andranno poi rotolati nel pangrattato.


Sistemateli in una teglia rivestita di carta da forno, irrorateli di olio extravergine e infornate per 20 minuti a 180 °. 5 minuti prima di sfornare aggiungete una leggera spruzzata di vino bianco.


Buon appetito!

mercoledì 8 luglio 2020

Riso rosso alle verdure in insalata


Da poco ho scoperto la bontà del riso rosso; le sue proprietà benefiche non hanno certo bisogno delle mie disquisizioni: è un riso integrale  ricco di fibre e di sali minerali, contribuisce ad abbassare il colesterolo e a tenere sotto controllo la glicemia; ultima qualità: è buonissimo!


La ricetta di oggi è proprio basica, semplicissima, fresca , proprio adatta per il grande caldo che è arrivato. Basterà lessare il riso nella quantità che vi serve e aggiungere le verdure che amate di più. Ho fatto leggermente scottare in acaqua e aceto carotem zucchine, cuori di carciofo.



Ho quindi completato con cubetti di pomodorini, foglie di mentuccia, origano, olio extravergine d'oliva.  ho messo in frigo per almeno due ore. Un'insalata di riso decisamente salutare!

lunedì 6 luglio 2020

Sbriciolata alle mele multicolor




Non è invitante? Le torte alle mele sono la mia passione ma in estate certo non rappresentano il dolce più adatto, sostituite da gelati, mousse, granite e affini. Per renderla un po' più colorata, come l'estate appunto, l'ho voluta impreziosire con un craquelin multicolor. Giuro che è l'ultima per adesso, tornerò ad elaborarne altre in autunno, promesso!
                                      
                                      


Per l'impasto della sbriciolata: 250 g farina 00, 100 g zucchero semolato, 1 uovo, 120 g  burro, vaniglia, sale, 1 cucchiaino di lievito. Impastare velocemente con le mani ottenendo delle briciole grossolane. Sistemare metà dell'impasto sul fondo di una tortiera compattando con le mani.


Per il ripieno: 2 grosse mele, cannella, buccia grattugiata di limone, 100 g di confettura di mele cotogne, succo di mezzo limone. Sbucciare le mele, tagliarle a cubetti, unire la confettura, il limone e la scorza e la cannella. Coprite con le briciole dell'impasto avanzato.

                                     

Sistemare le mele sulla base fredda.


Prepariamo ora il craquelin che ci servirà per decorare la crostata:  serviranno 80 g di zucchero, 80 g di farina 00, 60 g di burro. Impastare velocemente gli ingredienti, quindi suddivideteli in 4 porzioni: ad ognuna aggiungerete un pizzico di coloranti per alimenti; avvolgete gli impasti in carta da forno e mettete in frigo. Aiutatevi con la lama di un coltello per ricavare dei piccoli frammenti con cui andrete a completare la superficie della torta.




                                      

Infornate a 180° per 30 minuti e .... buona crostata!

martedì 30 giugno 2020

Crema fredda di peperoni per Light & Tasty


Eccoci arrivati all'ultimo appuntamento con Light & Tasty prima delle vacanze: il tema da sviluppare è "piatti freddi": per voi oggi un fresco antipasto tutto vegetale! E' proprio  quello che fa per noi: sapore estivo , colore accattivante, preparazione molto fast, perfetto per un buffet o come antipasto.


Ingredienti: 4 peperoni rossi, 200 g di pomodorini, olio extravergine d'oliva, sale, mollica di pane, aceto, erbette aromatiche, patate lesse, crostini di pane. Tagliare in falde i peperoni e sbollentarli per due minuti in acqua salata bollente.


Scegliete se togliere prima la pellicina o frullarli direttamente (per far prima io li frullo con il mixer e poi passo tutto al passaverdure che tratterrà pellicina ed eventuali semini). Frullate insieme ai pomodorini crudi.


Passate al passaverdure e otterrete una crema molto fine e liscia.




                                      

Aggiungete della mollica di pane ammollata in acqua e aceto e strizzata. Servirà a regolare la densità della crema che non deve risultare troppo liquida. Regolate di sale e condite con olio extravergine d'oliva. Mettete a riposare in frigo perchè dovrà essere ben fredda al momento di servirla.


Come accompagnamento preparate delle patate lessate in precedenza, tagliandole a cubetti. Condite con erba cipollina o timo, sale e olio.


Sistemate le patate sul dondo di bicchieri o ciotoline, versate la crema di peperoni e completate con crostini tostati in forno e foglie di basilico. Buon appetito!
 Andate a sbirciare tutte le altre proposte:


domenica 28 giugno 2020

Carpaccio di pomodori ai profumi estivi



Potremmo chiamarla insalata, ma no; la chiamerò carpaccio di pomodori ai profumi estivi perchè oltre che ad essere un fresco piatto per i giorni caldi è anche una bellissima tavolozza di colori che appaga gli occhi prima che il palato.


Ingredienti nelle quantità che volete: pomodori cuore di bue, peperone verde, cipolla, basilico, mozzarella, origano, basilico fresco, sale, pepe o paprica dolce.


Disponete le fette di pomodoro su un piatto da portata.


Fate "scaricare" le fettine di cipolla in acqua salata.


Intanto affettate i peperoni e la mozzarella.



Ora divertitevi a disporre gli ingredienti secondo il vostro estro; condite con olio extravergine d'oliva, sale, pepe, origano e basilico. Buon appetito!


lunedì 22 giugno 2020

Tagliatelle di seppie con corallo al nero



Per la nostra consueta rubrica di Light & Tasty, oggi dobbiamo declinare le seppie: tempo atmosferico permettendo, questo è proprio il periodo di questi molluschi; i pescatori del mio piccolo paese ne portano a riva in abbondanza e fortunatamente ho fatto una bella scorta. Le ricette della tradizione locale le propongono fritte, arrosto, come condimento per gli spaghetti al nero, in "impanata" ossia una speciale focaccia in cui questo mollusco viene abbinato al riso. A me piace moltissimo il pesce crudo e marinato, per cui ho voluto sperimentare una versione della seppia al naturale, senza cottura. Il risultato lo potrete giudicare voi stessi.


Ingredienti: una bella seppia, olio extravergine d'oliva, sale, succo di limone, succo d'arancia, timo, scorza di limone, peperoncino, rucola, pomodorini.
Pulite la seppia, togliendo per bene anche la pelle; tagliate delle striscioline con un coltello ben affilato, dovranno essere quasi trasparenti. Una seppia grossa può bastare per 4 porzioni.


Ecco il risultato.



Preparate il liquido per marinare: ho provato due versioni. La prima con succo di limone, olio extravergine d'oliva e timo, la seconda con olio extravergine d'olia, succo d'arancia, peperoncino e  filetti discorza di limone. Sono risultate ottime tutte e due. Mettete le tagliatelle di seppia nel liquido, mescolate bene e fate insaporire per due ore almeno.


Per la decorazione ho pensato a sfoglie di corallo al nero di seppia; mi piace molto come preparazione ed è divertente prepararle.  E' una sorta di cialda croccante, molto elegante, che sembra quasi un merletto. Per il corallo al nero ci serviranno:  140 g di acqua, 50 g di olio extravergine d'oliva, 15 g di farina di riso, 10 g di nero di seppia . Mettete tutto in un bicchiere e frullate bene con un mixer ad immersione fino a quando avrete un composto bello spumoso ed emulsionato.



Fate scaldare sul fuoco una padella antiaderente e, quando sarà ben calda,  versate un mestolino di composto.


Vedrete che comincerà a sfrigolare e l'acqua lentamente evaporerà.


Prendete quindi la cialda che dovrà essere asciutta e appoggiatela su un foglio di carta da cucina.


Preparate quindi il piatto mettendo alla base  una insalatina di rucola, posizionate al centro le tagliatelle di seppia, sgocciolate dal liquido di marinatura.



Guarnite con un filo d'olio a crudo, un pomodorino e le cialde spezzate al nero di seppia. Che ne dite? Da servire come antipasto in un pranzo a base di pesce.

Ecco le altre proposte:
Milena: Tortino di seppie, patate, olive taggiasche e carote con biete https://dolciepasticci.blogspot.com/2020/06/tortino-di-seppie-patate-olive.html