giovedì 16 maggio 2019

Bau-biscotti

 
Chi ha bambini in casa sa che i biscottini di frolla sono molto amati, soprattutto se è presente anche il cioccolato. Se poi riusciamo ad incuriosirli con una forma un po' più carina, il divertimento è assicurato!


Partiamo da una classica frolla fatta con 600 g di farina 00, 250 g di burro, 300 g di zucchero, 2 uova intere e 2 tuorli, scorza di limone, un pizzico di sale. Dividiamo l'impasto a metà e in una parte aggiungiamo del cacao fino a raggiungere la colorazione desiderata. Facciamo riposare in frigo.


Basterà avere a disposizione uno stampino a forma di cuore e ritagliarne tanti sia dalla sfoglia bianca (1 cm di spessoire), sia dalla sfoglia scura.


Posizioniamo sulla teglia i nostri cuori nel modo illustrato nella foto. Inforniamo a 180° per 15 minuti.


Adesso , con del cioccolato fuso possiamo divertirci a realizzare le faccette dei cagnolini.




Alla prossima!

martedì 14 maggio 2019

Tagliata di tonno e caponatina siciliana


Maggio è il mese del tonno fresco in Sicilia, quindi diamo il via ad una serie di ricette che lo vedono protagonista. A dire il vero nel nostro dialetto il tonno è femmina, lo chiamiamo infatti "tunnina"; la ricetta tradizionale generalmente lo vede preparato alla "ghiotta", io vercherò di presentarvi delle varianti.
Se, come me, vi piace il tonno fresco e amate gustare il pesce crudo o semi-crudo, questa è la ricetta, molto mediterranea, che fa per voi. La cosa essenziale per la sicurezza alimentare è che il tonno sia fresco e soprattutto che sia stato abbattuto. Per il resto la ricetta è facile e molto, ma molto gustosa!


Prendete il trancio di tonno, massaggiatelo con dell'olio extravergine d'oliva e poggiatelo sulla piastra caldissima. La cottura dipenderà dai vostri gusti. a me piace che all'interno rimanga rosso quindi l'ho tenuto due minuti per parte (aumentate il tempo se lo preferite più cotto, attenzione però che le cotture prolungate lo rendono più asciutto).





Per le verdure di accompagnamento ho preparato una caponatina classica: ho tagliato a cubetti le melanzane (che ho messo sotto sale per far perdere loro l'acqua di vegetazione), le patate, le carote, la cipolla e le ho fatte friggere in olio di arachide separatamente (si possono aggiungere peperoni o zucchine a vostro gusto). Dopo aver cotto le verdure, le ho messe insieme in padella aggiungendo due cucchiai di salsa di pomodoro, due cucchiaini di zucchero di canna, uvetta, foglie di basilico e pinoli. Faccio sfumare con una spruzzata d'aceto bianco ed è pronta. A me la caponata piace fredda, quindi l'ho preparata con un pò di anticipo.
Tagliate il tonno a fette, condite con un filo d'olio extraverfine e dei granelli di sale grosso, sistemate la caponatina con un coppapasta e buon appetito!




sabato 11 maggio 2019

Zuccotto al caffè per la mia mamma


Questo zuccotto è dedicato alla mia mamma e l'ho preparato per il suo compleanno; potete prepararlo per la vostra, nel giorno della festa di tutte le mamme. Il gusto rimanda alla mente quello del tiramisù, quindi dovrebbe risultare gradita un po' a tutti.
Prepariamo un biscuit al caffè con questi ingredienti:  4 uova, 80 g di zucchero, 60 g di farina, 50 g di olio di semi, 30 g di polvere di caffè macinata finemente, sale q.b., un cucchiaino di lievito.









Montare i tuorli con lo zucchero, unire la farina e il caffè setacciati, da ultimo aggiungere gli albumi montati a neve ; mettere su una placca da forno, infornare a 180° per 7/8 minuti.


Per la crema: 5 tuorli, 150 g di zucchero, 75 g di acqua, 500 g di mascarpone, 250 g di panna, 12 g di gelatina in fogli, un cucchiaio di brandy.
La crema al mascarpone sarà pastorizzata per la sicurezza alimentare: vi spiego il procedimento.
Mettete in un pentolino acqua e zucchero e fate bollire. Lo sciroppo deve raggiungere la temperatura di 121°: se avete il termometro bene, altrimenti regolatevi ad occhio; quando comincerete a vedere delle bollicine schizzare, ci siamo. Mettete in planetaria o in una ciotola i tuorli e montateli versando a filo lo sciroppo caldo e un cucchiaio di brandy. Quando saranno belli spumosi, aggiungete il mascarpone. Montate la panna tranne 50 ml che farete scaldare in un pentolino e dove farete sciogliere la gelatina ammollata prededentemente. Unite al composto prima la panna con la gelatina e poi quella montata.


Eccola pronta per la farcitura: la gelatina aiuterà il composto ad essere più stabile dato che lo zuccotto è un po' altino.


Foderate lo stampo da zuccotto con la pellicola per poterlo sformare più facilmente. mettete uno strato di biscuit inzuppato leggermente con delcaffè amaro.




Procedete a strati alternando biscuit e crema che sistemerete con un sacàpoche. Mettete lo zuccotto in frigo almeno per una notte.


Sformate su un piatto e decorate la superficie con 500 ml di panna montata che io ho voluto colorare con una puntina di colorante alimentare giallo. Ho anche dato una spolveratina di polvere d'arancia che amo tantissimo.



Per la decorazione ho utilizzato dei cuori realizzati con cioccolato fondente fuso così come il numero.
Auguri a tutte le mamme!

giovedì 9 maggio 2019

Una torta per la mamma


Questa torta è dedicata a tutte le mamme  anche quelle "intolleranti" ... al glutine!


Per la base della torta: montate due tuorli con 150 g di zucchero e gli albumi a neve.


Aggiungete ai tuorli 200 g di farina di riso e un cucchiaino di lievito per dolci.


Unite infine  gli albumi, versate in uno stampo dal diametro di 20 cm e infornate a 180° per 20 minuti. 


Intanto preparate la crema con mezzo litro di latte, 100 g di zucchero, semi di vaniglia, due tuorli e 50 g di maizena. quando sarà densa fatela raffreddare mescolandola di tanto in tanto.


Montate 500 ml di panna: addolcitela a piacere con zucchero a velo. Ne mescolerete metà alla crema fredda e metà  servirà dopo per la decorazione.


Dividete il pan di Spagna in due parti: bagnerete entrambe le parti con uno sciroppo di acqua , zucchero e due cucchiai di liquore al mandarino.


Versate la crema e livellate.


Aggiungete delle fragoline di bosco oppure dei pezzetti di cioccolato fondente. Ricoprite con l'altro disco di pan di Spagna e mettete in frigo a raffreddare per un paio d'ore.


Decoratela come più vi piace: io avevo le fragoline e con esse ho composto un cuore circondato da ciuffetti di panna. Ho gelificato un po' le fragoline perchè dovevo tenere la torta in frigo, per evitare che si seccassero.
Auguri a tutte le mamme!


P.S. Sia il lievito sia la gelatina in fogli sono Pane degli Angeli e non contengono glutine.

"Mpanate di seppie"

 
 

Questa focaccia rappresenta un classico della cucina tradizionale della provincia iblea, in particolare dei borghi marinari; le 'mpanate le ritroviamo sulle tavole delle feste più importanti, quali Natale e Pasqua, ma quelle con il pesce si preparano soprattutto nella stagione specifica della pesca. Il periodo delle seppie va da marzo a maggio, per cui in questo momento dell'anno, allietano le nostre cene: hanno pensato perfino ad una sagra della seppia che si svolge a Donnalucata nella quale è possibile degustare le più svariate preparazioni con questi gustosi molluschi.






Ingredienti per il ripieno:2 seppie pulite, 2 patate, 100 g riso, salsa di pomodoro, 200 g pane grattugiato tostato, sale, pepe, aglio, prezzemolo, olio extravergine di oliva (con queste quantità potrete realizzare 4 piccole 'mpanate).
Lessate il riso in brodo vegetale, scolate molto al dente e fate raffredare.
Fate tostare il pangrattato in una padella con olio extravergine d'oliva.
Fate addensare in padella della salsa di pomodoro.
Tagliate le seppie a piccoli pezzetti e fate rosolare in padella con uno spicchio d'aglio tagliato finemente e del prezzemolo; salate e pepate; quando si sarà asciugata la loro acqua, toglietele dal fuoco e fate raffreddare.
Fate rosolare le patate tagliate a cubetti in olio extravergine d'oliva. Lasciatele al dente.
Condite il riso con due cucchiaiate di pomodoro. Unite le patate a metà delle seppie e aggiungete due cucchiaiate abbondanti di pane tostato. Nelle seppie rimanenti aggiungete un po' di salsa di pomodoro.


Preparate la pasta dell'involucro con 500 g di semola rimacinata di grano duro, due cucchiai di olio, 5 g di lievito e acqua tiepida quanto basta per ottenere un bel panetto elastico e sodo. Dividetelo in 4 poezioni e stendete con il mattarello fino ad ottenere dei cerchi dallo spessore di 3/4 millimetri circa.


Mettete un velo di pangrattato su metà del cerchio.


Aggiungete uno strato di riso.


Completate con uno strato di seppie e poi per finire ancora riso e olio extravergine.


 Chiudete a libro e rifinite con il classico bordino.


Fate la stessa cosa con il ripieno di seppie e patate.


Ungete la superficie delle focacce con olio d'oliva e infornate a 200° per 30 minuti.


Buon appetito!